ARTISTI / TAI MURRAY – VIOLINO

Apprezzata per la sua eleganza e abilità senza sforzo, Tai Murray crea un legame speciale con gli ascoltatori
attraverso il suo fraseggio personale e la sua dolcezza sottile.
Il suo suono, l’arcata sofisticata e la scelta del vibrato ricordano il suo background musicale e le influenze, principalmente di Yuval Yaron (studente di Gingold e Heifetz) e Franco Gulli. Vincitrice di un Avery Fisher Career Grant nel 2004, Tai Murray è stata nominata BBC New Generation Artist (dal 2008 al 2010). Come musicista da camera è stata membro della Chamber Music Society II del Lincoln Center (dal 2004 al 2006).
Tai Murray si è esibita come solista ospite sui principali palchi di tutto il mondo, insieme a orchestre rinomate come la Indianapolis Symphony Orchestra, la Royal Liverpool Symphony Orchestra e tutte le orchestre sinfoniche della BBC. È anche un’appassionata sostenitrice di musica contemporanea per violino. Tra gli altri brani, ha eseguito la prima mondiale del concerto per violino di Malcolm Hayes ai BBC PROMS presso la Royal Albert Hall.
Tai Murray ha eseguito numerosi recital in sedi internazionali come Berlino, Chicago, Amburgo, Londra, Madrid, la Carnegie Hall di New York, Parigi e Washington D.C.. La prima incisione discografica di Tai Murray, con le sei sonate per violino di Eugène Ysaye per Harmonia mundi, fu rilasciata nel febbraio 2012 e acclamata dalla critica. La sua seconda registrazione American Composers of the 20th Century è stata pubblicata dall’etichetta berlinese eaSonus e il suo terzo disco con la Serenade di Bernstein dall’etichetta francese Mirare.
Tai Murray suona un violino di Tomaso Balestrieri realizzato a Mantova nel 1765, in prestito da una
collezione privata.

ARTISTI

LUOGHI

TRAME