La storia di Trame Sonore

Trame Sonore Mantova Chamber Music Festival è manifestazione a spiccata vocazione divulgativa. Riconosciuto come un appuntamento di riferimento per la qualità del programma, l’originalità della proposta e la forte impronta divulgativa, promuove una fruizione rinnovata e interattiva, che in pochi di anni ha saputo determinare un’entusiastica adesione da parte di musicisti e comunicatori di chiara fama e di partecipazione da parte di un pubblico altrettanto internazionale.

Il suo format, che fa del festival un unicum, è caratterizzato da centinaia di concerti brevi, della durata media di 30′, collocati in luoghi d’arte, a tutte le ore del giorno (dal primo mattino a mezzanotte), senza palcoscenici, in sale dalle dimensioni contenute a valorizzare la vicinanza e l’interazione, con i musicisti in abiti casual e invitati al dialogo col pubblico. Percorsi e conversazioni intersecano i veri e propri concerti. Proposte per famiglie e scuole concorrono annualmente a definire il cartellone. Tutto ciò al fine di aprire tanto agli appassionati cultori della musica d’arte quanto a curiosi e neofiti, utenti sensibili alle istanze culturali, ma non necessariamente abituali frequentatori di sale da concerto “Trame Sonore – Mantova Chamber Music Festival” rappresenta uno dei format più innovativi nell’ambito della diffusione della cultura musicale in Italia.

Trame Sonore nasce nel 2013 con l’intento di ridare ossigeno e impulso vitale a un’economia turistica locale in recessione a causa del terremoto del maggio 2012. Il sisma danneggiò significativamente i luoghi d’arte della città, costringendo l’amministrazione a predisporne la parziale chiusura, e a vedere diminuire di conseguenza il numero di visitatori. Attraverso il festival si scelse di procedere a una valorizzazione reciproca del patrimonio immateriale, rappresentato dal repertorio secolare della musica da camera, e di un patrimonio materiale definito dai luoghi di valore storico-artistico di Mantova, città UNESCO. Il pubblico della musica e il pubblico delle belle arti, a Mantova, si incontrano e si confrontano; il turista della cultura trova in Trame Sonore una sollecitazione multipla. Meeting di artisti dal mondo, che qui si incontrano pronti a sviluppare collaborazioni e sperimentare, omaggio alla musica da camera e sua reinvenzione, Trame Sonore scommette sull’eccellenza artistica e offre ai visitatori nuove prospettive di fruizione tanto della musica quanto del patrimonio artistico cittadino, concorrendo con ciò alla valorizzazione e alla promozione delle arti.

La fruizione prende forma in sale che per struttura, dimensioni e acustica richiamano i luoghi d’elezione per i quali i capolavori della musica da camera furono concepiti e composti: tale dimensione d’ascolto, più naturale e autentica, è presupposto al pieno godimento della proposta culturale. Visite guidate, itinerari culturali e workshop si intrecciano con decine di performance musicali (classiche e non), brevi, intense. I palazzi storici, le chiese, i musei, i teatri di Mantova, luoghi unici al mondo, accolgono Trame Sonore concorrendo a definire i contenuti di una manifestazione che è molto più di un semplice festival di musica.