ARTISTI / QUATUOR CAMBINI-PARIS

Judith van Wanroij, Quatour Cambini-Paris - Méhul, Gluck, Jadin, Salieri, Sacchini, Jadin, Spontini, Piccinni

3 giugno 2022 – ore 11
Palazzo Te, Sala dei Cavalli

Judith van Wanroij, Quatour Cambini-Paris - Cherubini, Baillott, de Fontenelle, Le Sueur

3 giugno 2022 – ore 17.00
Palazzo Ducale, Galleria degli Specchi

manuel tomadin

Scegliendo il nome di Giuseppe Maria Cambini, violinista e compositore di 155 quartetti d’archi, il Quatuor Cambini-Paris testimonia il suo interesse ad esplorare le evoluzioni stilistiche del periodo classico e romantico. Formatosi nel 2007, è uno dei rari quartetti d’archi a suonare su strumenti d’epoca, incordati in budello e con archetti adeguati ad ogni epoca specifica.
Il quartetto si è esibito nelle sedi e nei festival più rinomati, tra cui la Frick Collection di New York, la Philips Collection di Washington DC, la Salle Bourgie del Montreal Museum of Fine Arts, il Palazzetto Bru Zane di Venezia, il Marble Palace di San Pietroburgo, l’Opéra Comique, l’Auditorium du Louvre e il Musée d’Orsay di Parigi, e molti altri.
Le registrazioni del gruppo includono fra gli altri i quartetti d’archi completi di Gounod prima volta al mondo su strumenti d’epoca, i sei quartetti “Haydn” di Mozart, opere di Théodore Gouvy, Félicien David , Hyacinthe Jadin. I partner cameristici del quartetto includono artisti eminenti come Nicolas Baldeyrou, Kristian Bezuidenhout, Christophe Coin, Jean-François Heisser, David Lively, Jérôme Pernoo ou Alain Planès.
All’inizio della stagione 2016/17, il Quatuor Cambini-Paris ha intrapreso l’ambizioso progetto di eseguire tutti i 68 quartetti d’archi di Joseph Haydn al Théâtre de Caen per un periodo di otto anni.

Julien Chauvin violino
Karine Crocquenoy violino
Pierre-Éric Nimylowycz viola
Atsushi Sakaï violoncello

 

ARTISTI

LUOGHI

TRAME