ARTISTI / KATALIN KOKAS – VIOLA

Barnabás Kelemen, Jonian Kadesha, Katalin Kokas, Vashti Hunter – Bartók

30 maggio 2021 – ore 20.30
Palazzo Ducale, Sala degli Specchi

Barnabás Kelemen, Jonian Kadesha, Katalin Kokas, Vashti Hunter – Bartók

30 maggio 2021 – ore 20.30
Palazzo Ducale, Sala degli Specchi

Barnabás Kelemen, Katalin Kokas, Nicolas Altstaedt, Alexander Lonquich – Dvorák

31 maggio 2021 – ore 21.30
Piazza Santa Barbara

Aljaz Begus, Jonian Kadesha, Katalin Kokas, Vashti Hunter – Hummel

2 giugno 2021 – ore 13.00
Palazzo d’Arco

Barnabás Kelemen, Katalin Kokas – Bartók, Leclair

1 giugno 2021 – ore 13.30
Palazzo Te, Sala dei Giganti

Virtuosa del violino e della viola, Katalin Kokas è una delle figure più importanti in Ungheria nel campo della musica classica. Oltre ai concerti da solista, si dedica anche alla musica da camera, all’attività quartettistica e all’insegnamento. Dal 2002 infatti tiene regolarmente masterclass in tutto il mondo ed è professoressa associata presso la Liszt Academy of Music dal 2004.

Katalin Kokas ha lavorato con artisti illustri come Zoltán Kocsis, Miklós Perényi, Michael Stern, Kobayashi Ken-Ichiro, Alexander Longquich, Pekka Kuusisto, Guy Braunstein e il Chilingirian Quartet. Tra gli altri, ha suonato con la Bratislava Chamber Orchestra, Israeli Chamber Ensemble, la Franz Liszt Chamber Orchestra, la Taiwan Philharmonic, la Kosice Philharmonic, la Poznan Philharmonic, oltre a numerose orchestre sinfoniche del Nord e Sud America, Sud Africa e Ungheria. Katalin Kokas è un membro fondatore del Kelemen Quartet e ha suonato con loro in tutta Europa, negli Stati Uniti e in Australia. Il Quartetto si è esibito con musicisti importanti come Joshua Bell, Ferenc Rados, József Lendvai, Maxim Rysanov, José Gallardo, Nicolas Altstaedt e Frankl Péter. Nel 2011 hanno ricevuto il primo premio al Quarto Concorso Internazionale di Musica di Pechino per quartetti d’archi e il secondo premio, Premio del Pubblico e il Premio Musica Viva al Concorso Internazionale di Musica da Camera di Melbourne. Nel 2012 sono stati invitati al Lockenhaus Festival e alla Berliner Philharmonie per una performance di debutto e una sessione di registrazione. Il 2013 ha visto il debutto al West Cork Chamber Music Festival e alla Wigmore Hall di Londra.

Kokas ha iniziato a studiare violino con Béla Gyánó a soli cinque anni. La sua formazione è continuata con György Papp e all’età di 11 anni fu ammessa alla Scuola per giovani talenti eccezionali dell’Accademia Liszt, dove i suoi mentori erano Ferenc Halász e poi Dénes Kovács. A 16 anni ha ricevuto una borsa di studio al Royal Conservatory of Music di Toronto, dove è stata allieva di Lóránd Fenyves. Ad oggi, Kokas ha pubblicato otto CD con Hungaroton e BMC. Nel 2004, 2005 e 2008 ha ricevuto una borsa di studio Annie Fischer. Il suo lavoro è stato anche riconosciuto con il Premio Ferenc Halász e il Premio Kaposvár per i contributi alla città. Nel 2009 è stata insignita del Premio Liszt dallo Stato ungherese ed è stata anche premiata con il Junior Prima Award ungherese.

Katalin Kokas suona un violino Testore del 1698, prestatole dallo Stato ungherese, e una viola Luigi Fabris del 1863.

ARTISTI

LUOGHI

TRAME