ARTISTI / GIOVANNI CHIARAMONTE – CONTRABBASSO

giovanni chiaramonte

Ha studiato contrabbasso al Conservatorio “N. Paganini” di Genova sotto la guida dei maestri E. Zoccoli, A. Lumachi e poi del maestro F. Pianigiani. Consegue l’idoneità presso l’Orchestra Giovanile del Mediterraneo, l’Orchestra Giovanile Italiana ed infine presso l’Accademia del Teatro alla Scala, dove decide di perfezionarsi. Nel corso della sua carriera ha collaborato come primo contrabbasso con: Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia, Teatro Carlo Felice di Genova, Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari, Orquestre Philharmonique de Monte Carlo, Orchestra Arturo Toscanini, Orchestra Pomeriggi Musicali, Orchestra Sinfonica di Sanremo.
Giovanni Chiaramonte ha lavorato come contrabbasso di fila con la Filarmonica della Scala, Filarmonica Arturo Toscanini, Teatro Regio di Torino e dal 2004 ad oggi, collabora con l’ Orchestra Svizzera Italiana.
Con la maggior parte di queste ha partecipato a tournée internazionali negli Stati Uniti, Giappone, Cina, Russia ed Europa, sotto la guida di prestigiosi direttori.
Nel 2011 partecipa alla 7°edizione del “Premio Carlo Capriata” dedicata al contrabbasso e ne riceve il premio.Successivamente gli viene affidata la direzione artistica.
Parallelamente alla carriera in orchestra, Chiaramonte ha svolto e svolge un’intensa attività concertistica con formazioni cameristiche in Italia e all’estero: Orchestra Bailam, Magnasco Quintet, Ensemble Hyperion, Ensemble ContraMilonga, nonché con il fisarmonicista Richard Galliano in occasione del Summer Music Festival di Serravalle.
Dal 2014 fa parte del Novafonic Quartet, formazione che propone repertorio contemporaneo di ispirazione piazzolliana e jazz. Un anno dopo inizia un’intensa attività con la violinista Anna Tifu con il suo “Anna Tifu Quartet”.
Giovanni Chiaramonte è professore d’orchestra al Teatro Lirico di Cagliari dal 2007 e da settembre 2020 ricopre il ruolo di Primo Contrabbasso al Teatro Carlo Felice di Genova.
Suona un contrabbasso Anonimo Italiano della fine del ‘700 e un “Ruggero Paderni” di Brescia del 1845.

ARTISTI

LUOGHI

TRAME