LUOGHI / CASA DEL PITTORE

La casa è un edificio della seconda metà del 1400. Era l’ala destra del palazzo di governo del porto della Catena appartenuto ad un ramo Gonzaga/Canossa.
Il palazzo è stato demolito negli anni 30 del 900 per far posto alla attuale sede della Caserma della Guardia di Finanza. Si è salvata solo l’ala destra.
Nel 1972 Osvaldo Trombini, pittore restauratore, la acquista e la restaura con metodologie scientifiche.

Riporta alla luce gli affreschi di scuola mantegnesca, le decorazioni dei soffitti lignei a cassettone, ricostruisce gli intonaci delle pareti secondo le ricette originali.
Nel 2018 La Casa del Pittore ha aderito al progetto Viviamo Mantova, per la realizzazione di una struttura ricettiva inclusiva, mettendo a disposizione due ambienti, uno spazio ricettivo e uno espositivo/culturale, per la progettazione e la realizzazione di luoghi in cui l’accoglienza, la cultura dei diritti, l’inclusione e l’accessibilità diventano “Casa”.

Le linee guida che hanno accompagnato l’idea sono state Progettare e realizzare spazi Belli, Funzionali, Inclusivi e Accessibili pensati non solamente per il mondo della disabilità ma per Tutti.
Nel 2021 la struttura è stata sottoposta alla analisi, valutazione e certificazione da parte di TUVAICHEPUOI.

Charlotte Norholt, Peter Kirstein, Yavor Petkov - Debussy, Beethoven

2 giugno 2022 – ore 19.00
Casa del Pittore