LUNEDì 29 NOVEMBRE 2021

Spettacolo musicale, liberamente ispirato a “Agura Trat” di Roald Dhal

Nicoletta Tiberini attrice e soprano

Ancilla Oggioni attore

Nadio Marenco fisarmonica

Adalberto Ferrari sax e clarinetti

Direzione creativa Saul Beretta

Una produzione Musicamorfosi

 

 

Una fiaba d’amore con tartarughe che mangiano musica.
In questo modo un po’ bizzarro si può tentare di rendere l’atmosfera buffa e gioiosa, magica e romantica, che vivranno gli spettatori in questo coinvolgente e interattivo spettacolo, tra musica pop, jazz e classica, canzoni e ritornelli, parole che suonano e note che parlano.
Come fa un timido signore in pensione ad attaccar discorso con la vedova dei suoi sogni la quale, al piano di sotto, non parla amorosamente che con la sua tartaruga?
Per fortuna, la tartaruga Alfio non cresce abbastanza e il timido signore ha modo così di insegnare all’amata un metodo infallibile per raddoppiare le dimensioni dell’animale. Si comincia col pronunciare il nome “tartaruga” alla rovescia, “agura trat”, e poi lo si canta… Poi c’è sotto un piccolo imbroglio, ma servirà a rendere felici due persone. Uno spettacolo, liberamente ispirato ad un romanzo di Roald Dhal, che coinvolgerà attivamente i giovani partecipanti in una vicenda tenera e divertente, in cui la musica riveste un ruolo essenziale, quasi magico, tutto da scoprire.

La Tartarughina

Lunedì 29 novembre 2021
ore 9.30
Teatro Sociale, Mantova

alexander lonquich
orchestra da camera di mantova