GIOVEDÌ 2 APRILE

badge
badge

20.45

Mantova Teatro Sociale


OMNIA


SMART

Kristóf Baráti violino
Orchestra Haydn
Arvo Volmer direttore

L. v. Beethoven (1770-1827)
Concerto in re maggiore per violino e orchestra op. 61
Sinfonia n. 2 in re maggiore op. 36

Torna nella stagione mantovana l’Orchestra Haydn di Bolzano Trento, fondata nel 1960, “da almeno mezzo secolo pilastro del panorama musicale trentino e altoatesino”. Un’orchestra di lunga esperienza e di solidissima efficienza che in questa occasione concentra il suo impegno sul nome di Beethoven appoggiandosi alla bacchetta del suo direttore principale Arvo Volmer, estone di 58 anni, passato sui podi di alcune importanti compagini d’Europa e di Russia (da Londra a Stoccolma, da Mosca a San Pietroburgo), e al violino solista dell’ungherese Kristóf Barati, la cui carriera è tuttora in grande espansione dopo essere stato insignito del Premio Kossuth che è ritenuto il più alto riconoscimento ungherese, ottenuto in passato da András Schiff, György Ligeti e Iván Fischer, tre artisti conosciuti in tutto il mondo.
Come detto, programma monografico dedicato a Beethoven: Concerto per violino, lavoro di gran fascino e di impegnativi contenuti tecnici, e Sinfonia n. 2, presentata per la prima a volta a Vienna nel 1803, che nell’energia ritmica e negli umori popolareschi ha i suoi tratti distintivi.