Martedì 17 marzo

badge
badge

20.45

Mantova Teatro Bibiena


OMNIA

Trio Montrose
Jon Kimura Parker pianoforte
Martin Beaver violino
Clive Greensmith violoncello

F. Schubert (1797-1828) Trio in si bemolle maggiore D. 898
L. v. Beethoven (1770-1827) Trio in si bemolle maggiore op. 97 “dell’Arciduca”

Sebbene fondato solo pochi anni fa, il Trio Montrose, il cui nome rimanda ad un eccellente vino francese, ha rapidamente trovato l’attenzione del mondo musicale che conta, in particolare Oltreoceano. Ha debuttato a Detroit e poi allargato il raggio d’azione a Philadelphia, New York, Vancouver, Baltimora, sviluppando l’attività anche ad Hong Kong ed in Europa.
I componenti del Trio espongono carriere individuali assai prestigiose. E se il pianista canadese Kimura Parker vanta una affermazione negli anni Ottanta al famoso Concorso di Leeds in Gran Bretagna e poi una lunga ed acclamata carriera di solista, i due strumentisti ad arco si sono guadagnati fama in seno al Quartetto di Tokyo, formazione con la quale hanno collaborato per oltre un decennio.
Ascoltiamo questa formazione cameristica in due capolavori massimi di Schubert e Beethoven, che si giustappongono per il contrasto dei colori poetici. Monumentale il Trio di Beethoven scritto verso il 1811 con formidabile slancio creativo; e ricco di inquietudini invece il meraviglioso Trio schubertiano al quale Schumann, attentissimo e sensibile critico, dedicò i suoi memorabili aggettivi: “Sofferente, femminile, lirico”, riflessi di un’anima geniale e delicata.